I trasporti pubblici sono davvero costosi a Monaco (100 euro al mese – mai quanto quelli a Roma…). E guidare una macchina, non è certo una buona soluzione dato l’intenso traffico. Guardate dunque cosa si è inventato Valentin:

Questa è una bici elettrica.. o meglio, ADESSO è una bici elettrica, prima era una semplice e comune bicicletta a pedali.
Trasformata totalmete, per raggiungere un perfetto compromesso fra mobilità e costi.

E’ alimentata con 2 batterie da 12V a 12Ah.

Il reparto trazione è affidato ad un motore elettrico da 300W (riciclato da una lavatrice ormai non più funzionante). Che assicura una buona rotazione (circa 3000 giri al minuto) con un voltaggio di 24V e un assorbimento contenuto.



In alternativa potete acquistare da ebay uno di quei motori per scooter o monopattini elettrici, da 24V 300 Watt (prezzo intorno ai 45 euro). Anche le batterie da 12V e 10Ah si possono reperire su ebay (quelle per motorini) e aggiungiamo alla spesa altri 35 euro. L’interruttore potete riciclarlo da qualsiasi altra parte. L’acquisto è irrisorio.

Applicando al motore una ruota di legno (letteralmente una ruota, quella ad esempio per i carrelli, che si trova facilmente in qualsiasi brico o la ruota di un passeggino) verrà fuori una cosa del genere:

motore per bici elettrica fai da te

E dopo questa serie di foto, ecco un video che la mostra in azione!

Il motore all’avvio assorbe 16 Ampere, poi di norma, su superfici piane e con una velocità di 27km/h arriva a consumare dai 5 ai 9 Ampere.
Anche a motore spento si riesce tranquillamente a pedalare, senza sentire la bici eccessivamente frenata, come visto nel video.
Le batterie richiedono circa 10 ore per una carica completa, usando un normale alimentatore da 12V. Son batterie piccole ma pesanti (al piombo). Non danno comunque fastidio perchè collocate in una borsa apposita a fianco della bici.

Si riescono a percorrere con una carica completa, circa 20 km senza pedalare affatto. La velocità massima registrata, usando un’app che sfrutta il GPS su android è di 36km/h.
La ruota posteriore non si consuma, perchè la frizione con la ruota del motore è minima.

L’unico svantaggio è che bisogna farci qualche altro lavoretto su per far in modo che sia il tutto più impermeabile qualora si volesse andare a pedalare sotto la pioggia.

Il costo totale del mezzo, non supera i 100 euro. E funziona egregiamente. Commentate per qualsiasi dubbio!