Anonimi askHackerstribe ed il suo staff non si assumono alcuna responsabilità per un eventuale uso improprio dei seguenti contenuti

Guida scritta a scopo puramente informativo/educativo

Ciao a tutti ragazzi, quella che vi sto per presentare oggi è una guida scritta interamente da me, che spiega come “scovare” gli anonimi di ask.fm.

Il procedimento non è semplicissimo, ma se seguirete tutti i vari ‘step’ alla lettera ci potrete riuscire.

Esistono 2 metodi per scoprire chi si nasconde dietro alle domande anonime: il primo sarebbe quello di ‘bucare’ i server di ask.fm, ed oltre ad essere pressoché impossibile per un “comune mortale” è anche illegale!

Il secondo metodo, quello che vi descriverò in questo articolo, si basa sulla conoscenza dell’IP di chi ha fatto la domanda, ed è, più o meno, alla portata di tutti.

Cominciamo!


1) Dovete creare un “ip grabber”. Il team di Hackers Tribe ha creato uno strumento che permette di creare in pochi secondi un ip grabber e di darvi immediatamente i due link necessari all’operazione pronti all’uso. Il tool è accessibile QUI.

Spiegazione dell’utilizzo dei due link:

Il primo sarà quello dell’ “ip grabber”

Il secondo, quello su cui comparirà l’ip di chi vi ha fatto la domanda.

2) Il secondo passo consiste nel far cliccare il primo link (quello dell’ip grabber) a chi vi ha fatto la domanda.

Se non avete ancora risposto alla domanda, allora ciò che dovrete fare è semplice: scrivere una risposta, che invogli chi vi ha fatto la domanda a cliccare sul link.

Se invece avevate già risposto, dovrete andare sul vostro profilo di ask, trovare la domanda anonima di cui volete scoprire l’autore e cliccare la “X” che appare in alto a destra della domanda, come da immagine:

Suggerimento_004

 

 

A questo punto, sarà come se non aveste mai risposto a questa domanda, infatti la potrete ritrovare, cliccando sull’apposito tasto

Selezione_005

Adesso potrete ri-rispondere, inserendo il link.

Vi spiego cosa succederà quando il nostro caro anonimo cliccherà su quel link: l’IP grabber catturerà il suo link e lo invierà tramite mail alla vostra casella di posta che avete usato durante la registrazione tramite facebook. Non vi resta che controllare la casella di posta per ottenere l’IP.

Adesso viene il bello!

3) Ora che avete l’indirizzo ip di chi ha fatto la domanda, dovrete scoprire a chi appartiene. Questa è la parte più complicata.

Ci sono diversi servizi che permettono di tracciare gli ip, uno di questi è http://www.ip-adress.com/whois/

Una volta che sarete andati sul sito, dovrete inserire TUTTO l’indirizzo ip dell’anonimo nell’apposito campo e cliccare su “IP Whois” come da immagine:

Selezione_006

Poi dovrete scendere giù nella pagina fino a trovare una mappa. Sopra la mappa ci saranno scritti dei dati. Ecco un esempio:

Selezione_007

Dopo “Server Location” ci sarà scritto l’indirizzo (postale questa volta) di chi vi ha fatto la domanda.

Può succedere, però che non esca scritto l’indirizzo, ma solo la città. Se dovesse essere così salta il prossimo passo, e vai a quello successivo.

4) Per sapere chi abita all’indirizzo che avete trovato dovrete andare su www.paginebianche.it e inserire nel campo di ricerca l’indirizzo postale che abbiamo trovato prima.

Ecco a voi il nome e cognome del vostro anonimo!

Purtroppo la localizzazione dell’indirizzo ip non è sempre precisa, quindi il risultato non è garantito al 100%, ma per il momento questo è l’unico metodo realmente funzionante, in circolazione.

5) Se avete problemi a ricavare l’indirizzo, il procedimento è più lungo e più complesso!

Dovreste stilare una lista delle persone che potrebbero avervi fatto la domanda e inviagli per chat (Facebook) il link del grabber, in modo da poter confrontare gli ip e vedere con chi combacia.

Se invece non volete inviare il link, vi rimando a QUESTA GUIDA che spiega passo per passo come ottenere l’indirizzo ip di qualcuno attraverso la chat di Facebook. Tenete presente che questo metodo fa sempre uso dell’IP GRABBER

La guida è finita, se avete dubbi, problemi o perplessità, non esitate a scriverlo nei commenti, e se avete apprezzato il mio lavoro, condividete attraverso i pulsanti qui sotto. Ciao e alla prossima :)

 

Andrea